Tutte le grandi tech-company vantano già in catalogo dispositivi in grado di monitorare parametri vitali ma anche di gestire l’attività fisica in chiave salutare. E grazie al cloud la condivisione dei dati con gli operatori sanitari diventa immediata e apre le porte alla sanità digitale

 

Leggi l’articolo completo pubblicato su Corriere Comunicazioni